Ultime Notizie
logo lavoro in germania

Notizie Lavoro in Germania

Notizie sulle opportunità di lavoro in Germania

Volkswagen vola e regala un bonus da 6200 euro

Alla fine di questo anno i dipendenti dell'azienda tedesca riceveranno un bonus da 6200 come premio per i risultati dello scorso anno

volkswagen

Risultati superiori alle attese
Il gruppo automobilistico tedesco ha stabilito di voler diventare leader mondiale entro il 2018. ma tra pochi giorni si saprà se già alla fine di questo 2014 la cifra dei 10 milioni di vendite annue sarà raggiunta. Con quattro anni di anticipo sul previsto. Del resto sono tanti i modelli mesi sul mercato da questo colosso che comprende anche marchi come Porsche, Sudi, Lamborghini e Ducati. Che le cose per Volkswagen stessero andando bene era evidente anche agli inizi di questo 2014 quando le vendite avevano già fatto registrare un incremento del 4,7%.

In pratica il 2014 per questa impresa tedesca potrebbe chiudersi con un aumento dei ricavi del 3% rispetto al 2013 con un margine operativo che potrebbe raggiungere anche il 6,5%.

Detto questo alla fine di questo anno i dipendenti della Volkswagen riceveranno un bonus da 6200 euro per i risultati del 2013. Risultati che sono stati altrettanto brillanti visto che l’anno si è chiuso con ricavi cresciuti del 2,2% con un utile operativo di quasi 12 miliardi. Nello specifico il 2013 si era chiuso con 9, 731 milioni di auto vendute.

Si tratta dunque di un biennio davvero super per l’azienda tedesca che, come sempre, deve i suoi risultati al fatto di essersi concentrata sui prodotti e non su azzardate operazioni finanziarie. Una crescita che si è fatta registrare nonostante un generale rallentamento del mercato mondiale in cui la modesta ripresa del mercato europeo è stata molto contrastata dalla debolezza di quelli che erano i mercati emergenti.

Eppure il gruppo continua a sfornare nuovi modelli che vanno dalla nuova Audi 4 alla evoluzione della Audi Q7. Grandi aspettative arrivano dalle vendite su mercato americano del suv Porsche Macan più l’ibrido del Porsche Cayenne. Per non parlare del nuovo stabilimento Audi in Messico. Insomma in periodi di crisi c’è un’azienda tedesca che continua a far registrare numeri da record. E a beneficiarne sono anche i dipendenti.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *