Ultime Notizie
logo lavoro in germania

Notizie Lavoro in Germania

Notizie sulle opportunità di lavoro in Germania

La Germania scopre la mafia

E lo fa dopo un caso che, qui in Germania, è diventato quasi un fenomeno mediatico. Protagonisti proprio degli italiani

mafia

I fatti
Parliamo di questo episodio perché fa parte di quelle cose che, spesso, in Germania ancora contribuiscono a mantenere non pochi stereotipi sugli italiani. Ma certo, questa volta, la condotta di tre italiani non è che abbia proprio fatto bene all’immagine del nostro paese in Germania. Lo scorso aprile un gruppo di siciliani è stato condannato a tre e quattro anni di galera per un reato che qui ha fatto scalpore: favoreggiamento dell’evasione fiscale e mancato versamento di alcune retribuzioni. In sostanza i quattro italiani hanno truffato lo stato tedesco per una cifra pari a circa 6 milioni di euro. E a suscitare scalpore è stata la mitezza delle condanne. Ma anche perché i cittadini tedeschi hanno visto, dietro questa truffa, un vero e proprio sistema: quello mafioso. I quattro condannati avevano infatti creato ben 14 società fittizie per fare false fatture ad alcune società di costruzione.

Mafia-Italia
Purtroppo, leggendo una parte della stampa tedesca, emerge come mafia e Italia siano ancora troppo spesso visti come sinonimo. Al punto che, visti alcuni fatti, il presidente della Polizia Federale Criminale Tedesca, ha affermato:” La mafia non è più un fenomeno specifico riguardante solo l’Italia” dimostrando, con questa affermazione, come sia recente nella mentalità tedesca, la consapevolezza che la mafia sia un fenomeno globale. Ma la matrice resta, nell’idea dei tedeschi, totalmente italiana. Secondo la Polizia Criminale Tedesca la Germania sarebbe diventata una sorta di meta “tranquilla” per le attività criminose. Attività che coinvolgono il settore degli stupefacenti, gioco d’azzardo, traffico d’armi e, soprattutto, settore edilizio. Quello che da noi, a volte tristemente, viene quasi dato per scontato, qui in Germania viene vissuto, giustamente come un problema anche di ordine economico. Secondo la Polizia Criminale succede letteralmente questo: “I mafiosi si spartiscono la nostra vita economica e si infiltrano nel settore pubblico, ad esempio facendo venir meno la concorrenza leale nelle gare d’appalto, con offerte truccate nel settore edilizio.” Non è certo una bella immagine dell’Italia ma dimostra anche come, fino a poco tempo fa, la Germania abbia vissuto considerando la mafia semplicemente come qualcosa di inconcepibile.

Negazione del fenomeno
Questo è anche il centro del problema: che i tedeschi hanno sempre negato che in Germania ci fosse la mafia. Atteggiamento che ha, in un certo senso, portato la mafia a prosperare anche in Germania. Lo ammette anche un famoso giornalista che, per fortuna, dice parole positive su come in Italia si parla e si combatte (o almeno si prova) questo fenomeno criminale. Insomma in Germania sembra mancare una legislazione adeguata per affrontare la mafia. Per questo molti mebri di organizzazioni mafiose, di cui pur si conosce questa appartenenza, continuano a muoversi indisturbati.

Disorganizzazione della polizia
Molto critico anche un dirigente del sindacato di Polizia che indica, tra i problemi per la lotta alla mafia, la riduzione che la polizia sta subendo in termini di personale; e dell’utilizzo di molti poliziotti alla lotta al terrorismo. Secondo il sindacato la politica sottovaluta i termini e i numeri del problema, dimostrandosi (in buona o cattiva fede) del tutto ignara delle dimensioni e del funzionamento di tali strutture mafiose. E così, la Germania, sembra svegliarsi all’improvviso scoprendosi un paese impreparato ad affrontare un tale fenomeno. Peccato che sia proprio qualcosa di italiano (o che ancora si associa prevalentemente all’Italia) che gli stia aprendo gli occhi.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *