Ultime Notizie
logo lavoro in germania

Notizie Lavoro in Germania

Notizie sulle opportunità di lavoro in Germania

Il piano B della Germania

Paladina dell'Unione Europea, sempre in testa nel dettare regole. Eppure anche la Germania ha un piano B

germania

Se la UE si sgretola

Il piano B della Germania riguarda gli scenari futuri della UE. Sebbene siano tra i più severi e rigorosi maestri e sostenitori delle regole, in Germania si stanno rendendo conto, in molti, che l’euro si sta crepando sempre più. E con esso non solo la politica monetaria ma un intero sistema economico. La Germania ha un piano B perché, inutile negarlo, si fa i conti in tasca. Del resto sebbene la sua economia stia, per ora, tendendo, nessuno nel governo si nasconde che crisi del debito e ondate immigratorie stanno cambiando molto gli scenari. Per tale motivo sono moltissime ormai le indiscrezioni in base alle quali il governo tedesco si starebbe muovendo per non farsi trovare impreparato nel caso la situazione precipiti.

Rumors

Secondo alcuni organi di stampa il piano B della Germania sarebbe un vero e proprio piano di emergenza a cui stanno lavorando sia la Cdu sia la Spd. Un piano che sta studiando nei dettagli come e in che termine tornare al marco. Secondo non pochi osservatori la stessa Merkel sarebbe d’accordo con questo piano B.

Fulcro di questa strategia sarebbe, ovviamente, il ritorno del buon vecchio marco. Ritorno che deve essere pronto, nel caso, in tempi brevissimi, per poter mettere al sicuro cittadini, banche e imprese. Insomma, ormai, neanche la Germania sarebbe più così sicura della tenuta dell’euro e del sistema economico che le gira intorno.

Fuori dalla UE

Il piano B della Germania prende le mosse anche dall’aria che tira, non solo tra la gente ma anche tra non pochi economisti. Sono sempre più coloro i quali sottolineano con insistenza come, per esempio, siano Svizzera, Inghilterra e Svezia i paesi che funzionano meglio. E questo meglio anche in Germania viene sempre più attribuito al fatto di non avere l’euro con le sue regole e legacci. Insomma la Germania si sta accorgendo che l’euro è un rischio, in realtà, per la competitività. E il paese non vuole perdere la sua indubbia forza


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *