Ultime Notizie
logo lavoro in germania

Notizie Lavoro in Germania

Notizie sulle opportunità di lavoro in Germania

Berlino: sono arrivate le case galleggianti

Per qualcuno sarà anche poetico e "tipicamente berlinese". In realtà il fenomeno delle case galleggianti è solo un'altra moda che fa comodo alla speculazione edilizia

casa galleggiante

Riempire tutti gli spazi
Berlino è bella, Berlino è cool, Berlino è la capitale delle start up e molto altro. Va bene. Queste sono le solite stereotipate immagini con cui si descrive una città che, per tanti versi, ormai non assomiglia più al mito che ancora si vorrebbe tenacemente vivo. Berlino è anche una città che sta perdendo pezzi del suo passato a causa della speculazione edilizia. Una speculazione che ora, dopo aver conquistato quasi ogni angolo della città, adesso vuole riempire proprio tutti gli spazi arrivando anche sull’acqua.

Affari sull’acqua
le agenzie immobiliari, si sa, fanno il loro lavoro. E adesso, a Berlino, il loro lavoro sembra essere quello di sfruttare anche i diversi spazi d’acqua che la città offre: laghetti e fiume sono diventati la nuova terra di conquista con la moda nascente delle case galleggianti o hausboote che suona meglio. Ma niente di poetico o a buon mercato, anche se l’idea di casa galleggiante può far pensare a qualcosa di economico e alternativo. In questo caso sono vere e proprie casa galleggianti particolarmente lussuose.

Vere ville
Case galleggianti che sono, in realtà, quasi delle vere ville dotate di tutti quei servizi e quei comfort di cui ci si aspetta sia dotata una casa vera e propria piuttosto che una romantica casa galleggiante un po’ bohemienne. Molte sono le tipologie, dalla Nautino ad una quasi tecnologica e avveniristica Ei-Home. La Nautino, venduta alla “modica” cifra di quasi 90.000 euro ha, giusto per fare un esempio, due bagni, il camino in soggiorno, riscaldamento a pavimento, pannelli solari e turbine eoliche. La sua lunghezza arriva a 12 metri con una superficie totale di circa 35 mq. Quelle più costose, come la Ei-Home, per quasi 200.000 euro offre gli stessi servizi ma con ancora più locali e bagni.

Per ora è solo l’inizio ma, chi ama davvero Berlino, comincia già a guardare con un certo sospetto questa “invasione” delle acque dello Spree e dei tanti laghetti che circondano la città.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *