Ultime Notizie
logo lavoro in germania

Notizie Lavoro in Germania

Notizie sulle opportunità di lavoro in Germania

Amburgo ecologica senza auto

È questo il progetto che coinvolge le amministrazioni di questa meravigliosa città: Amburgo ecologica e senza auto

amburgo

Grandi progetti
Amburgo ecologica e senza auto è la filosofia di un grande progetto che vede coinvolta questa meravigliosa e importante città tedesca. Progetto che è, anche, occasione di lavoro e di occupazione, come tutti i progetti che riguardano un argomento trasversale come quello della mobilità sostenibile che, per sua natura, coinvolge diverse professionalità. Comunque Amburgo ecologica senza auto è l’obiettivo che la città vuole raggiungere entro meno di due decenni. E l’arco di tempo può sembrare lungo solo per chi non conosce questa città. Il progetto si chiama “Rete Verde” e si prefigge di migliorare la qualità della vita della città attraverso l’eliminazione pressoché totale delle auto attraverso la costruzione di strade fatte apposta per pedoni e ciclisti. Un piano che prevede di collegare aree verdi, parchi, campi sportivi e attrazioni turistiche con strade pedonali e ciclabili in modo che essi siano tutti collegati tra loro e tutti raggiungibili senza dover ricorrere alla macchina. Un progetto che, nelle intenzioni dell’amministrazione cittadina, vuole avere ricadute positive anche sulla fruizione degli spazi all’aperto, delle attività praticate sul fiume e, di conseguenza, anche sul turismo.

Svolta epocale
Per capire perché un piano del genere rappresenti una vera svolta epocale basterebbe ricordare che Amburgo è la seconda città più grande di Germania e, fino a non molto tempo fa, con un’economia e uno stile di vita praticamente imprescindibili dall’utilizzo dell’automobile. Per questo due decenni, il tempo che le autorità si sono date per attuare il piano, non sono poi così tanti.

Ma questa scadenza nasce anche da un altro fattore, legato ad una lungimiranza politica e progettuale che in Italia non sappiamo neanche cosa sia. Il progetto “Rete Verde” infatti risponde sia ad una constatazione sia ad una visione del futuro. La constatazione è che la temperatura della città è cresciuta di quasi dieci gradi in meno di sessant’anni e il livello del mare si è alzato di diversi centimetri. E Amburgo è una città di mare.

Dunque un piano urbanistico che preveda l’eliminazione o la drastica riduzione delle auto diviene anche, per forza, un piano politico, sorretto da una visione lungimirante e davvero orientata al bene comune. Infatti la costruzione di strade pedonali e ciclabili andrà di pari passo con l’ampliamento di zone verdi, con l’incremento del numero di alberi e di una serie di strategie fatte apposta per riparare la città da eventuali inondazioni e altri fenomeni legati al cambiamento climatico e dai potenziali effetti devastanti. Proprio come si fa in Italia vero?


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *